Kappa Magazine (12/1996)

From JoJo's Bizarre Encyclopedia - JoJo Wiki
Jump to navigation Jump to search
Incomplete translation
Published December 1996
Kappa Magazine (December 1996)
Interview Archive

Kappa Magazine (12-1996).png

An interview with Hirohiko Araki taken from Issue 54 of Kappa Magazine, published December 1996.

Interview

A Stand For A Friend - Interview with Hirohiko Araki

(Edited by Andrea Baricordi with special thanks to Naomi Okita and Tiziano Capelli)

Kappa: Before we start the interview--can you tell us a bit about yourself?

Araki: My name is Hirohiko Araki, I was born June 7, 1960 in Sendai, Miyagi Prefecture.

Kappa: Very good. Let's start with JoJo, then. I think it's safe to say that this series is the only "generational saga" to come from Japan. Was that your plan from the start?

Araki: Only partially. Let me explain: I originally only planned for the series to be three parts, ending with the final confrontation against Dio Brando. This means that I was already aware of the fact that I would need to make three different JoJo's, who would–in some sort of way–all be descendants of each other, and that their lives would be linked by a common curse. Anyway, I have to say that editors at the time weren't keen on the idea of switching protagonists, especially for a popular series. If readers took the news badly, it could've ended in a total disaster. But I kept on insisting that we do it this way, mostly because I didn't want to get bogged down drawing the same character for years, and because I wanted progress the story through specific historical periods without resorting to gimmicks like time travel. Fortunately, I was right, and JoJo's Bizarre Adventure has been continuing its success since 1987... Next year, we'll be celebrating our 10th anniversary!
[Translated by Morganstedmanms (JoJo's Bizarre Encyclopedia)]

Uno Stand Per Amico - Intervista a Hirohiko Araki

a cura di Andrea Baricordi si ringraziano Naomi Okita e Tiziano Capelli

KM - Prima dell'inizio dell'inter- vista, ci può dire telegraficamente le sue generalità?

HA - Il mio nome è Hirohiko Araki e sono nato a Sendai, in provincia di Miyagi, il 7 giugno 1960.

KM - Molto bene. Partiamo da JoJo, allora. Possiamo tranquilla- mente dire che questa serie sia l'u- nica 'saga generazionale' nata in Giappone. Questo rientrava nei suoi progetti sin dall'inizio?

HA - Solo in parte. Mi spiego meglio: l'idea base contava solo le prime tre serie, che avrebbero avuto il loro epilogo nel combattimento finale contro Dio Brando. Questo significa che ero già conscio del fatto che avrei creato tre diversi 'JoJo', i quali sarebbero stati - in qualche modo - l'uno discendente dell'altro, e che le loro vite sarebbero state legate da un'unica comune maledizione. Comunque, devo dire che ai redattori non aggradava molto l'idea di cambiare il personaggio principale di una serie che funzionava bene: se i lettori non avessero accettato la novitā, avrebbe potuto risolversi tutto in un clamoroso fiasco. Ma io insistetti per adottare questa soluzione, sia perché non desideravo fossilizzarmi per anni sullo stesso personaggio, sia perché volevo che la storia si evolvesse attraverso alcuni periodi storici ben precisi senza usare espedienti come la macchina del tempo. Fortunatamente ho avuto ragione io, e Le bizzarre avventure di JoJo sta continuando con successo dal 1987... L'anno prossimo festeggeremo il decennale!

References


Site Navigation